Come rinforzare le difese immunitarie prima dell’autunno

L’autunno è ormai alle porte e con lui sono in arrivo i malanni stagionali che tutti conosciamo e temiamo. La buona notizia è che possiamo giocare d’anticipo, preparando il nostro sistema immunitario ad affrontare al meglio la nuova stagione.

Ecco alcuni consigli pratici che ti aiuteranno a vivere l’arrivo dell’autunno con più serenità.

1. Comincia dalla tavola 

Uno dei metodi più efficaci per stimolare le difese immunitarie attraverso lalimentazione, è scegliere cibi che favoriscano il proliferare di una buona flora batterica nel nostro intestino, l’organo in cui risiede la maggior parte del nostro sistema immunitario. 

Il primo elemento in assoluto per mantenere ricca la flora batterica è costruito dalle fibre, soprattutto quelle insolubili. Via libera a verdure, cereali integrali, pseudo-cereali (quinoa, amaranto e grano saraceno), legumi, frutta a guscio e semi.

Ciò che non va d’accordo con la flora batterica buona e che invece piace alla flora batterica cattiva, sono gli zuccheri e le farine raffinate: biscotti, pane, pizza, focaccia, cereali per la colazione, cracker, sono alimenti con cui i batteri cattivi banchettano a discapito di quelli buoni, con conseguenze negative sul nostro sistema immunitario. 

Inoltre, non dobbiamo dimenticare che le proteine svolgono un ruolo importante nel mantenere sano ed efficiente il sistema immunitario, poiché gli anticorpi sono costituiti proprio da proteine. Via libera quindi a uova biologiche, pesce pescato e carne proveniente da allevamenti non intensivi. I latticini favoriscono la produzione di muco, vanno quindi evitati se si è raffreddati.

2. Riduci lo stress

Lo sappiamo, la vita quotidiana corre a una tale velocità che non essere stressati è ormai un’utopia. Purtroppo però non possiamo dimenticare che lo stress facilita la produzione di cortisolo, un ormone che influisce negativamente sul sistema immunitario.

Ma, se eliminare del tutto lo stress è un obiettivo troppo impegnativo, ridurre i suoi livelli quotidianamente è possibile. Ad esempio, spesso ci dimentichiamo di respirare, vivendo in “apnea”! È sufficiente fare qualche respiro profondo per un paio di minuti per abbassare notevolmente il livello di stress nell’organismo. 

Prova questo esercizio: respira ed espira lentamente, contando fino a 5. Ripeti per 5 volte. Fai questo ogni volta che senti il bisogno di calmarti e cambiare prospettiva. In questo modo, comunicherai al tuo sistema nervoso che va tutto bene, innescando un passaggio dalla modalità “combatti o fuggi” (sistema nervoso simpatico) a quella “riposa e digerisci” (sistema nervoso parasimpatico). 

Punti bonus se pratichi yoga o meditazione!

3. Muoviti di più!

L’attività fisica stimola il nostro sistema immunitario per un motivo molto “semplice”: il sistema linfatico (che trasporta tra le altre cose anche gli anticorpi) ha bisogno delle contrazioni muscolari per far circolare in tutto il corpo la linfa che, altrimenti, ristagnerebbe. 

Non è necessario correre per ore o frequentare tutti i giorni una palestra, anzi: l’eccesso di attività fisica potrebbe avere effetti indesiderati proprio per l’intensa produzione di cortisolo, compromettendo quindi le nostre difese. Per questo, punta ad un’attività moderata ma costante: una camminata, una nuotata o una lezione di yoga andranno benissimo per dare una nuova sferzata al sistema immunitario. 

4. Assumi gli integratori giusti

Oltre a seguire un’alimentazione corretta, ridurre lo stress e praticare attività fisica, la giusta integrazione può davvero fare la differenza. Ma quali sono gli integratori specifici da scegliere? 

Vitamina C

È l’alleato numero uno se desideriamo mantenere un sistema immunitario attivo ed efficiente. Assumere questa vitamina con l’alimentazione è importante, ma ottenere la quantità necessaria solo con il cibo non è sempre facile o possibile. Ecco perché integrarla è fondamentale.

Skudo C contiene Acerola (un frutto tropicale simile alla ciliegia), Camu Camu (un vegetale amazzonico) e Rosa Canina. Queste sono in assoluto le piante più ricche di vitamina C: ne contengono rispettivamente 340, 320 e 100 mg ogni 10 g, mentre i limoni ne contengono soltanto 8 mg ogni 10 g. 

Rispetto all’acido ascorbico puro sintetizzato chimicamente, la vitamina C in forma naturale contiene flavonoidi (detti anche vitamina P o C2), che ne completano e potenziano l’azione.

Oli essenziali

Un attento studio e numerose sperimentazioni hanno evidenziato le proprietà antisettiche degli oli essenziali nei confronti di colonie batteriche di diversi gruppi.

Abiosil contiene molti oli essenziali in grado di prevenire i malanni stagionali e rinforzare il sistema immunitario:

L’origano di Spagna, dall’attività battericida e batteriostatica, molto attivo nel trattamento di batteri del tipo stafilococco, streptococco, pneumococco e candida albicans, responsabili di infezioni alle vie respiratorie, sinusite, rinofaringite, broncorrea cronica e bronchite cronica.

Il timo, la cannella, la santoreggia, il garofano, allo stesso modo molto attivi sulle infezioni batteriche dovute ai suddetti patogeni.

La lavanda, l’eucalipto, il mirto, con potere antinfettivo e un’importante azione batteriostatica.

Astragalo

L’astragalo è una pianta erbacea perenne, impiegata da sempre nella medicina tradizionale cinese come tonico e rafforzante dellenergia vitale. Come ringiovanente l’astragalo può essere d’aiuto a chi soffre di sovraffaticamento.

Astragalo di Ecol contiene solo radice di astragalo ed è un ottimo tonico del sistema immunitario.

Per maggiori informazioni o se vuoi sapere dove trovare i prodotti Ecol, scrivici a info@ecol.it e segui i nostri profili Facebook e Instagram!

Condividi

ultimi articoli

Colite: sintomi, cause e aiuti naturali

Se ne sente parlare spesso ma non tutti conoscono questa patologia a carico dell’apparato digerente, che colpisce circa il 20% della popolazione adulta, con maggioranza

ipotensione

Estate e ipotensione: come gestirla?

In estate, il caldo intenso e l’elevato tasso di umidità possono provocare senso di spossatezza e improvvisi abbassamenti della pressione, a cui possono associarsi stordimento, giramenti di testa, visione offuscata, difficoltà di concentrazione e, nei casi più seri, anche nausea e svenimenti. 

detox

Depurarsi in vista di un dimagrimento

Molti, soprattutto a ridosso della stagione estiva, si pongono l’obiettivo di perdere peso; ma prima di intraprendere un regime alimentare teso al dimagrimento sarebbe strategicamente utile effettuare un percorso di disintossicazione e depurazione dalle tossine, per preparare il corpo e favorire la perdita di peso in modo più rapido e sano.

Come uscire dalla depressione

Come uscire dalla depressione? La depressione è una malattia che interessa più del 10% della popolazione mondiale ed è sempre in continuo aumento soprattutto nei giovani.

La depressione non va in vacanza

L’estate con tutta la sua euforia, può diventare un momento davvero difficile per chi soffre di depressione. Spesso biasimiamo chi non si gode l’estate, chi non gioisce per le belle giornate, il mare, il sole, le feste. Ma non per tutti la bella stagione è sinonimo di divertimento.

Soffri di disturbi Gastrici che disturbano le tue giornate

ADMIN 15 GIUGNO 2021 CONSIGLI E RIMEDI NATURALI, ERBE E PIANTE OFFICINALI, SALUTE E BENESSERE
SOFFRI DI DISTURBI GASTRICI CHE DISTURBANO LE TUE GIORNATE
I più comuni disturbi gastrici che interessano lo stomaco vengono definiti con il termine dispepsia ovvero: mal di stomaco, acidità, gonfiore allo stomaco e digestione lenta. Ma come affrontare questi disturbi che spesso si intensificano durante i cambi di stagione? In questo articolo vi forniamo alcuni consigli sul benessere gastrico.