facebookpixel

L’azienda nasce nel 1989 da una lunga tradizione erboristica familiare con l’intento di coniugare l’innovazione con l’antica sapienza dei nostri nonni.
La sua particolarità parte dal luogo di produzione, è situata infatti nel Parco Naturale delle Colline Torinesi, all’interno di un incantevole borgo medioevale.

In estate le gambe gonfie peggiorano, cosa fare?

Gambe gonfie cosa fare? D’estate, complice soprattutto il grande caldo, ci si trova a fare i conti con caviglie gonfie, gambe stanche e piedi pesanti, spesso accompagnati da un fastidioso formicolio. Le temperature elevate e la scarsa idratazione, peggiorano la qualità della normale circolazione venosa, rallentando così, il flusso del sangue nelle articolazioni periferiche. E allora cosa fare per le gambe gonfie? Leggete i consigli di ECOL!

Piedi e gambe gonfie cosa fare?

Durante l’estate, quando il caldo favorisce la dilatazione delle vene degli arti inferiori, la sensazione di pesantezza e gonfiore può insorgere o peggiorare nelle persone predisposte o già affette da disturbi circolatori.  Il disturbo si accentua soprattutto la sera dopo una giornata in cui si sia stati in piedi per molto tempo o si sia  mantenuta una posizione stabile per molte ore, come ad esempio stare seduti davanti al pc.

La domanda che più spesso ci pongono è: “ Ho le gambe gonfie cosa posso fare?”

I fastidi alle gambe gonfie possono essere alleviati con qualche accorgimento e con uno stile di vita più sano, all’insegna di una alimentazione equilibrata e del movimento. Gambe e caviglie gonfie cosa fare? Ecco di seguito 5 consigli che vi aiuteranno a stare meglio:

  • Attività fisica

Lo sport e in generale il movimento è fondamentale per avere una buona circolazione del sangue. È importante praticare attività fisica in maniera costante durate la settimana e dove possibile variando gli esercizi.  Sono inoltre, particolarmente indicati gli sport che tonificano la muscolatura delle gambe come il nuoto (che migliora la circolazione anche grazie al massaggio naturale dell’acqua) o la camminata veloce.

  • Alimentazione sana

E’ ormai noto che a soffrire maggiormente di questi disturbi sono le persone in sovrappeso perché  soggette allo schiacciamento dei vasi sanguigni. Per questo una corretta alimentazione e una graduale perdita di peso sono consigliate per poter migliorare il gonfiore.

  • Evitare una posizione statica per lungo tempo

Se siete costretti a stare a lungo fermi e in piedi durante tutta la giornata vi consigliamo di far lavorare le caviglie sollevandovi sulle punte dei piedi , almeno un paio di minuti ogni ora. Se, invece, siete seduti per lungo tempo sollevate le gambe almeno per un quarto d’ora o  utilizzate una pedana poggiapiedi sotto la scrivania. Un’altra buona regola è quella di evitare di accavallare le gambe e abituarsi a fare due passi ogni tanto per riattivare la circolazione.

  • Dormire con le gambe sollevate

Sollevate le gambe nel letto almeno di 15-20 centimetri. Come? Con l’ausilio di cuscini o reti amovibili. Sollevare le gambe facilita la risalita del sangue al cuore ed evita la stasi circolatoria. In questo modo è più difficile che le gambe diventino gonfie e pesanti.

  • Bere tanto

È indispensabile assumere molti liquidi durante la giornata, anche lontano dai pasti.

Inoltre è bene lavarsi con getti d’acqua fredda.

Gambe gonfie come sgonfiarle: come sempre la natura ci viene in aiuto per migliorare la situazione. Per avere una più veloce risoluzione ci sono alcun integratori naturali specifici, di cui si consiglia un uso constante  per prevenire  ed evitare di dover intervenire in fase acuta: 

L’Ecocastagno gemme: Le Gemme di Castagno che esplicano un’importante azione di drenaggio linfatico nella gamba varicosa attenuando notevolmente la sintomatologia  responsabile degli edemi e della dolorosa sensazione di gambe pesanti.

L’ECOCLOROFILLA che stimola le cellule aiutando la rigenerazione dei tessuti e facendo aumentare la produzione di emoglobina e globuli rossi. Viene infatti definita “sangue verde”.

Il Linfogem composto da: Ciliegio, Verga d’oro, Mais, Noce.. che presentano un’eminente proprietà diuretica. Drena e riattiva il sistema linfatico, favorendo la riduzione degli edemi  e donando una sensazione di leggerezza alle gambe.

Il GINGKO BILOBA le cui foglie vengono impiegate nelle turbe vascolari della microcircolazione periferica.

Il NEW HENAVEX a base di Amamelide, Centella, Vite rossa, Gingko e Mirtillo agisce come vasodilatatore utile in caso di   insufficienza venosa, gambe gonfie  e dolenti.

Se vuoi maggiori informazioni  sui nostro integratori CONTATTACI !

Se questo articolo ti è piaciuto e lo hai trovato interessante condividilo o lascia un commento, grazie.

Il blog di Ecol

Post a Comment